Emilio Sicurella

Emilio Sicurella

Emilio Sicurella

Nasce a Catania, l’1 Gennaio del 1944. La sua passione per la fotografia si manifesta in tenera età e viene supportata dall’esperienza e dalla professionalità dei più grandi maestri di fotografia del tempo.
Già a dodici anni diventa aiuto fotografo in una delle più importanti “sale da posa” della sua città. Presto capirà che la sua passione andava oltre l’amore per la fotografia e che ogni singolo scatto non poteva limitarsi a una mera duplicazione della realtà, a un’immagine priva del suo senso primario che è l’interpretazione di ciò che l’occhio dell’artista cattura. Proprio alla luce di queste considerazioni Emilio, decide di investire tutto alla ricerca dell’alta professionalità, partecipando a svariati corsi e seminari in diverse capitali d’Europa, fino a vivere l’esperienza più significativa in Germania dove vivrà un lungo periodo della sua vita per specializzarsi nella fotografia da cerimonia e da ritratto.
Si afferma nel mondo del Reportage giornalistico, collaborando con le più prestigiose testate giornalistiche, ma l’esperienza che gli darà maggiore fama e prestigio sarà la sua partecipazione ventennale alla rassegna cinematografica di “Taormina Arte” e il “David di Donatello”. Nonostante si trovi davanti l’obiettivo i più illustri personaggi del mondo del cinema e dello spettacolo, Emilio mantiene sempre un atteggiamento di umiltà e semplicità, che lo accompagneranno per tutta la sua vita e che lo affermeranno artista autentico. Apre il suo primo studio fotografico nel 1965 e di lì a poco sarà protagonista di alcune vittorie molto importanti nel campo della fotografia, come il primo premio per la categoria fotografi al concorso nazionale d’arte “Colonnine d’Oro” nel 1973. Spesso sarà richiesta la sua presenza tra i membri della giuria, in concorsi fotografici nazionali.
Nel 1987 ad arricchire il lavoro di Emilio, contribuirà l’impegno dei figli Vincenzo e Paolo, i quali, grazie ai corsi di specializzazione frequentati, hanno unito al genio del padre, l’estrosità e la novità in campo fotografico e cinematografico, dando vita a un team sempre originale e creativo, all’interno del quale si fondono l’esperienza dell’artista e la sana curiosità della giovinezza.
Nel 1995, compiuto il 30-esimo anno di attività, apre il nuovo Atelier in Viale Vittorio Veneto, a Catania. Nel 2000 s’inserisce nella “Company” anche l’ultimo figlio Danilo, il quale, per i corsi di grafica e di editing seguiti, ha contribuito ad accrescere la tecnologia e il desiderio di novità che contraddistinguono da sempre lo staff di Emilio Sicurella.
La naturalezza del momento, vissuto nella pienezza dell’istante, libero da finte pose e sorrisi artificiosi è la filosofia di Emilio Sicurella, che con dedizione e passione è riuscito a trasmettere al suo staff e grazie alla quale, nonostante la sua scomparsa nel 2007, ha permesso alla sua attività, portata avanti dai figli, di crescere di anno in anno e affermarsi oggi tra le più prestigiose del settore.
Visita la galleria cinema